Squik il prepotente, M. Bertarini

Dentro le storie Squik il prepotente Mariagrazia Bertarini, Mamma raccontami… Le storie del mare, Dami Editore Lo squaletto Squik era un vero prepotente. Era il pesciolino più grande della scuola e tutti dovevano sempre fare quello che voleva lui. Un giorno che Squik era a casa i pesciolini raccontarono tutto alla maestra, la Signora Seppia. – Daremo a Squik una bella lezione – disse lei. Il giorno dopo la maestra gli disse: – Squik, tu sei il pesciolino più forte della classe. Da domani potrai andare alla scuola dei grandi. Squik era così felice che passò tutto il giorno a fare salti e capriole. Il mattino dopo andò alla scuola dei grandi. – Giochiamo? – chiese Squik ai nuovi compagni. – Sì! – gli rispose un leone marino con aria minacciosa. – Io do gli ordini e tu esegui. Altrimenti… Squik si spaventò e capì. Più veloce del vento tornò dalla Signora Seppia e da quel giorno divenne un pesciolino gentile e generoso. Comprendo Rispondi alle domande. Squik è: il pesciolino più piccolo della scuola. il pesciolino più grande della scuola. I compagni di Squik: sono contenti di fare quello che vuole lui. non vogliono più essere comandati da lui. Secondo te è giusto costringere gli altri a fare quello che vogliamo noi?
Dentro le storie   Squik il prepotente Mariagrazia Bertarini, Mamma raccontami… Le storie del mare, Dami Editore Lo squaletto Squik era un vero prepotente. Era il pesciolino più grande della scuola e tutti dovevano sempre fare quello che voleva lui. Un giorno che Squik era a casa i pesciolini raccontarono tutto alla maestra, la Signora Seppia. – Daremo a Squik una bella lezione – disse lei. Il giorno dopo la maestra gli disse: – Squik, tu sei il pesciolino più forte della classe. Da domani potrai andare alla scuola dei grandi. Squik era così felice che passò tutto il giorno a fare salti e capriole. Il mattino dopo andò alla scuola dei grandi. – Giochiamo? – chiese Squik ai nuovi compagni. – Sì! – gli rispose un leone marino con aria minacciosa. – Io do gli ordini e tu esegui. Altrimenti… Squik si spaventò e capì. Più veloce del vento tornò dalla Signora Seppia e da quel giorno divenne un pesciolino gentile e generoso. Comprendo  Rispondi alle domande.  Squik è:   il pesciolino più piccolo della scuola.   il pesciolino più grande della scuola.  I compagni di Squik:   sono contenti di fare quello che vuole lui.   non vogliono più essere comandati da lui.  Secondo te è giusto costringere gli altri a fare quello che vogliamo noi?