Il paese all‘incontrario, L. Ravera

Dentro le storie Il paese all’incontrario Lidia Ravera, Il paese all’incontrario, Giunti Junior C’è, nel mondo, un paese dove tutto funziona al contrario: i topi fanno le fusa in braccio mentre i gatti stanno nascosti nelle fogne; i cani pascolano nei prati mentre le mucche stanno a casa a fare la guardia, quelle poche volte che le case si fermano, perché le case hanno le ruote e servono per spostarsi di qua e di là. Per stare fermi, invece, si prendono il treno, l’autobus o la macchina e ci si vive dentro comodi comodi perché non si muovono. Questo paese si chiama Eseap e si trova in un’isola che sta sempre al di là dell’orizzonte, così non lo puoi raggiungere mai. Gli abitanti di Eseap sono contenti di abitare là perché così nessuno li va a trovare e possono fare tutto a modo loro: cioè tutto al contrario di quello che facevano ai tempi in cui Eseap si chiamava Paese. L’orizzonte è una linea immaginaria che divide il cielo dalla terra o dal mare. Le cose che sono dietro l’orizzonte non si vedono. Anche a te piacerebbe abitare a Eseap? Perché? Faccio e creo La nave Crea anche tu il gioco della nave all’orizzonte. Ti occorrono: un foglio, forbici, cartoncino, uno stecco di legno.
Dentro le storie   Il paese all’incontrario Lidia Ravera, Il paese all’incontrario, Giunti Junior C’è, nel mondo, un paese dove tutto funziona al contrario: i topi fanno le fusa in braccio mentre i gatti stanno nascosti nelle fogne; i cani pascolano nei prati mentre le mucche stanno a casa a fare la guardia, quelle poche volte che le case si fermano, perché le case hanno le ruote e servono per spostarsi di qua e di là. Per stare fermi, invece, si prendono il treno, l’autobus o la macchina e ci si vive dentro comodi comodi perché non si muovono. Questo paese si chiama Eseap e si trova in un’isola che sta sempre al di là dell’orizzonte, così non lo puoi raggiungere mai. Gli abitanti di Eseap sono contenti di abitare là perché così nessuno li va a trovare e possono fare tutto a modo loro: cioè tutto al contrario di quello che facevano ai tempi in cui Eseap si chiamava Paese. L’orizzonte è una linea immaginaria che divide il cielo dalla terra o dal mare. Le cose che sono dietro l’orizzonte non si vedono.  Anche a te piacerebbe abitare a Eseap? Perché? Faccio e creo La nave  Crea anche tu il gioco della nave all’orizzonte. Ti occorrono: un foglio, forbici, cartoncino, uno stecco di legno.