In Senegal, G. Favaro, M. Giusti

Io e il mio mondo Parole chiave: racconto di sé - bambini di tutto il mondo, paesaggi In Senegal Graziella Favaro, Mariangela Giusti, Un libro lungo un mondo, Giunti Progetti Educativi Momar vive in uno Stato dell'Africa. Durante il viaggio per andare a trovare suo cugino, ci descrive il paesaggio che vede. Mi chiamo Momar e vivo a Dakar, la capitale del Senegal. Oggi finalmente io e la mia famiglia andiamo a trovare mio cugino Dudù che abita nel sud del mio paese, in un villaggio di Casamance. Dopo che siamo partiti dalla città, per un po’, ho provato a tenere il conto dei baobab che vedevo e a cercare l’albero più grande di tutti, ma sono così grandi che non riesco a contarli. Come sembrano tristi, così contorti e solitari! Dudù ci viene incontro all’inizio del villaggio con tutti i bambini e ci fa un sacco di feste. In questa parte del mio paese è tutto verde, perché piove spesso, c’è ancora la foresta e lo zio può coltivare anche del riso. Mamma e papà vanno subito a trovare Samba e a fare acquisti. Samba fa il sarto e i suoi vestiti sono famosi in tutta la zona per i colori, per le stoffe, per i modelli. Dudù e io decidiamo di costruire un camion; Dudù è bravissimo a costruire i giocattoli e io cerco di imitarlo, ma il suo camion è molto più bello del mio. Il baobab è un albero tipico della savana africana. Impariamo insieme Lavoro cooperativo In Senegal si usa indossare vestiti molto belli e colorati. Descrivete di che colore sono e come sono fatti quelli delle foto. Poi dividetevi in gruppi e disegnate degli abiti colorati. Appendete in classe i vostri disegni.
Io e il mio mondo  Parole chiave: racconto di sé - bambini di tutto il mondo, paesaggi In Senegal Graziella Favaro, Mariangela Giusti, Un libro lungo un mondo, Giunti Progetti Educativi Momar vive in uno Stato dell'Africa. Durante il viaggio per andare a trovare suo cugino, ci descrive il paesaggio che vede. Mi chiamo Momar e vivo a Dakar, la capitale del Senegal. Oggi finalmente io e la mia famiglia andiamo a trovare mio cugino Dudù che abita nel sud del mio paese, in un villaggio di Casamance. Dopo che siamo partiti dalla città, per un po’, ho provato a tenere il conto dei baobab che vedevo e a cercare l’albero più grande di tutti, ma sono così grandi che non riesco a contarli. Come sembrano tristi, così contorti e solitari! Dudù ci viene incontro all’inizio del villaggio con tutti i bambini e ci fa un sacco di feste. In questa parte del mio paese è tutto verde, perché piove spesso, c’è ancora la foresta e lo zio può coltivare anche del riso. Mamma e papà vanno subito a trovare Samba e a fare acquisti. Samba fa il sarto e i suoi vestiti sono famosi in tutta la zona per i colori, per le stoffe, per i modelli. Dudù e io decidiamo di costruire un camion; Dudù è bravissimo a costruire i giocattoli e io cerco di imitarlo, ma il suo camion è molto più bello del mio. Il baobab è un albero tipico della savana africana. Impariamo insieme Lavoro cooperativo  In Senegal si usa indossare vestiti molto belli e colorati. Descrivete di che colore sono e come sono fatti quelli delle foto. Poi dividetevi in gruppi e disegnate degli abiti colorati. Appendete in classe i vostri disegni.