Impariamo ad ascoltare e A parlare insieme

Emozioni piccole e grandi Impariamo ad ascoltare L’insegnante ti leggerà la storia Il filo di nostalgia. Puoi leggere anche tu, in modo silenzioso, la prima parte della storia, poi continua ad ascoltare… La storia comincia così… “C’era una volta una bambina che si chiamava Lorenza e voleva viaggiare però aveva paura. I genitori di Lorenza, e i suoi fratelli, non potevano mai fare viaggi più lunghi di cento passi perché appena Lorenza non vedeva più la casa, voleva tornare indietro, con tali pianti e strilli che anche loro dovevano tornare. …” Come fa Lorenza ad accorgersi che la fata-gattina è entrata nella sua camera? Sente i suoi passi. Sente miagolare. Sente grattare sul cuscino. A che cosa serviva il filo che la fata-gattina aveva dato a Lorenza? A fare ritrovare a Lorenza la via di casa. A fare ritrovare a Lorenza la fata-gattina. Impariamo a parlare insieme Un bambino è un po’ spaventato perché un cagnolino gli salta addosso. Ma le situazioni sono diverse. Scusi signore, ma il suo cane morde? Ho paura! Aiuto! Tieni fermo il tuo cane! Per ogni situazione, scegli le parole adatte pronunciate dal bambino. Collega il bambino alla frase giusta. Spesso per comunicare la stessa cosa dobbiamo usare parole diverse: dipende dalle situazioni.
Emozioni piccole e grandi Impariamo ad ascoltare L’insegnante ti leggerà la storia Il filo di nostalgia. Puoi leggere anche tu, in modo silenzioso, la prima parte della storia, poi continua ad ascoltare… La storia comincia così… “C’era una volta una bambina che si chiamava Lorenza e voleva viaggiare però aveva paura. I genitori di Lorenza, e i suoi fratelli, non potevano mai fare viaggi più lunghi di cento passi perché appena Lorenza non vedeva più la casa, voleva tornare indietro, con tali pianti e strilli che anche loro dovevano tornare. …”  Come fa Lorenza ad accorgersi che la fata-gattina è entrata nella sua camera?   Sente i suoi passi.   Sente miagolare.   Sente grattare sul cuscino.  A che cosa serviva il filo che la fata-gattina aveva dato a Lorenza?   A fare ritrovare a Lorenza la via di casa.   A fare ritrovare a Lorenza la fata-gattina. Impariamo a parlare insieme Un bambino è un po’ spaventato perché un cagnolino gli salta addosso. Ma le situazioni sono diverse. Scusi signore, ma il suo cane morde? Ho paura!   Aiuto! Tieni fermo il tuo cane!  Per ogni situazione, scegli le parole adatte pronunciate dal bambino. Collega il bambino alla frase giusta. Spesso per comunicare la stessa cosa dobbiamo usare parole diverse: dipende dalle situazioni.