Giocare con le parole

Comprendo e scrivo Rime e immagini poetiche - avvio al testo poetico Laboratorio Giocare con le parole giochi di rima immagini nuove Le poesie usano le parole come musica, per questo è bello leggere ad alta voce le poesie! A volte le parole suonano in modo simile. Le parole che finiscono con lo stesso suono si chiamano rime. Leggi la poesia ad alta voce e fai attenzione alle parole colorate: finiscono con lo stesso suono. Il tuono Tuono che batti come un tamburo Suono che scoppi nel cielo scuro Tu mi hai assordato, re del frastuono Ma il cielo è bello, io ti perdono Sono incantato dalle saette tutte appuntite come forchette Sono impaurito dal grande fuoco Ma elettrizzato da questo gioco Dopo stai zitto, siedi sul trono Mettiti buono Sabrina Giarratana, Amica Terra, Fatatrac Scrivo Scrivo le rime Copia le parole in rima della poesia “Il tuono” nelle scatole giuste. Poi in ogni scatola aggiungine tu altre due. -ette -uro -ono -oco Comprendo Il poeta dice che è “elettrizzato” dallo spettacolo dei tuoni e dei fulmini. Che cosa vuol dire secondo te “elettrizzato”? È deluso e triste. È agitato e divertito. Spesso nelle poesie le cose sono trasformate in immagini nuove. Osserva. Tuono che batti come un tamburo Sono incantato dalle saette tutte appuntite come forchette Un tuono fa rumore come un tamburo, le saette sono appuntite come forchette. Perché il tuono è come un tamburo? Perché fa paura. Perché fa un rumore forte. Le saette invece sono come perché sono A che cos’altro puoi paragonare il rumore del tuono? A un uccellino che cinguetta. A un petardo che esplode. A che cosa puoi paragonare i disegni delle saette nel cielo? A un’arancia rotonda. A uno scarabocchio a zig zag.

Comprendo e scrivo  Rime e immagini poetiche - avvio al testo poetico

Laboratorio

Giocare con le parole

giochi di rima

immagini nuove

Le poesie usano le parole come musica, per questo è bello leggere ad alta voce le poesie! A volte le parole suonano in modo simile. Le parole che finiscono con lo stesso suono si chiamano rime.

 Leggi la poesia ad alta voce e fai attenzione alle parole colorate: finiscono con lo stesso suono.

Il tuono

Tuono che batti come un tamburo

Suono che scoppi nel cielo scuro

Tu mi hai assordato, re del frastuono

Ma il cielo è bello, io ti perdono

Sono incantato dalle saette

tutte appuntite come forchette

Sono impaurito dal grande fuoco

Ma elettrizzato da questo gioco

Dopo stai zitto, siedi sul trono

Mettiti buono

Sabrina Giarratana, Amica Terra, Fatatrac

Scrivo

Scrivo le rime

 Copia le parole in rima della poesia “Il tuono” nelle scatole giuste. Poi in ogni scatola aggiungine tu altre due.

-ette -uro -ono -oco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comprendo

 Il poeta dice che è “elettrizzato” dallo spettacolo dei tuoni e dei fulmini. Che cosa vuol dire secondo te “elettrizzato”?

      È deluso e triste.

      È agitato e divertito.

Spesso nelle poesie le cose sono trasformate in immagini nuove. Osserva.

Tuono che batti come un tamburo

Sono incantato dalle saette

tutte appuntite come forchette

Un tuono fa rumore come un tamburo, le saette sono appuntite come forchette.

 Perché il tuono è come un tamburo?

  •   Perché fa paura.
  •   Perché fa un rumore forte.

 Le saette invece sono come   perché sono  

 A che cos’altro puoi paragonare il rumore del tuono?

  •   A un uccellino che cinguetta.
  •   A un petardo che esplode.

 A che cosa puoi paragonare i disegni delle saette nel cielo?

  •   A un’arancia rotonda.
  •   A uno scarabocchio a zig zag.