Tante coccole, F. Degl’Innocenti

EMOZIONI PICCOLE E GRANDI PAROLE CHIAVE: poesia - bambini, genitori, affetto TANTE COCCOLE Fulvia Degl Innocenti, Tante coccole, Piemme Junior SCRIVO Pensa a una coccola che ti piace tanto e descrivila qui sotto. La mia coccola preferita è quella ..................................................................................................... ..................................................................................................... La coccola più coccolosa è quella del buongiorno, quando sprofondi tra le braccia della mamma come fosse una morbida poltrona. Senti il suo profumo e ti scaldi al suo calore; e poi il latte con i biscotti ha tutto un altro sapore. La coccola più allegra è quella ghiroghiroghiro, con il papà che ti fa il solletico sul collo, sotto i piedi, sulla pancia. Tu gridi: Basta mentre ridi, ma poi dici: Ancora, ancora! La coccola più golosa è quella spuntino: mangiamo un bignè, una fetta di crostata, un cioccolatino, ma va bene anche un cucchiaio di miele o di marmellata: che bello fare insieme una dolce scorpacciata! COMPRENDO Nella poesia si dice che sprofondare nelle braccia della mamma è come trovarsi in .................................................. ............................................................................................................................................. ............................................................................................................................................. 66 Spesso nelle poesie le cose di tutti i giorni sono trasformate in immagini nuove che ci trasmettono emozioni.

Tante coccole, F. Degl’Innocenti