Ang-ngalo • LABORATORIO

Il racconto fantastico Laboratorio Il mito I fatti I personaggi Il tempo Il luogo La spiegazione Il mito è un racconto fantastico molto antico che spiega l’origine del mondo, degli esseri umani, delle stelle, dei pianeti… Ang-ngalo Francesca Lazzarato, Vinicio Ongini, La fata della luna, Mondadori Ragazzi All’inizio dei tempi, il Cielo e la Terra si stendevano sempre uguali da orizzonte a orizzonte, e nessuno li abitava, nessuno, tranne il gigante Ang-ngalo, i cui capelli sfioravano le nuvole. Ang-ngalo non aveva niente da fare e nessun posto dove andare, così si sedette e cominciò a fare dei mucchietti di terra, uno qui e uno là, uno più alto e uno più basso. Quando ebbe finito, il mondo era pieno di montagne. A un certo punto, poi, cominciò a far pipì, un po’ da una parte e un po’ dall’altra. E quando smise, si erano formati mari e oceani. Quindi Ang-ngalo ebbe voglia di passeggiare avanti e indietro, e camminò e camminò, lasciando impronte profonde dove la terra era più morbida. Quando si fermò, dappertutto c’erano crepacci e profonde buche, che ben presto furono riempite dall’acqua e divennero laghi. Infine Ang-ngalo si guardò intorno e vide che il mondo era molto cambiato: c’erano monti e oceani, mari e laghi, vallate e pianure. – Che bello! – disse il gigante. – Ora ci manca solo qualcuno che mi faccia compagnia. Così spezzò una canna di bambù, ci sputò dentro, la richiuse e la gettò in mare. Da quello sputo nacquero il primo uomo e la prima donna, e tutti noi siamo loro figli. I fatti Il testo racconta dei fatti che sono: realmente accaduti. frutto della fantasia. I personaggi Chi è il protagonista di questo racconto? È un personaggio: reale. fantastico. Il tempo Quando si svolgono i fatti? Sottolinea nel testo la frase che lo dice. Il luogo Dove si svolgono i fatti? In un luogo non definito con precisione. Sulla Terra, prima che fosse come la conosciamo. La spiegazione Che cosa vuole spiegare questo antico mito? Come è stato creato il mondo e come sono nati gli uomini e le donne. Come è nato il gigante Ang-ngalo. Il mito Che cos’è È un testo che racconta fatti fantastici per spiegare l’origine del mondo o di alcuni fenomeni della natura. Come è fatta Inizio: ciò che si vuole presentare non esiste ancora. Svolgimento: accadono alcuni fatti che cambiano le cose. Conclusione: qualcosa di nuovo nasce o certe cose sono cambiate. Che cosa contiene Personaggi fantastici: divinità o giganti o anche elementi della natura (Sole, stelle, pianeti, animali…) che agiscono come persone. Luoghi: la Terra o il Cielo. Tempo: un passato lontanissimo.

Il racconto fantastico

Laboratorio

Il mito

I fatti

I personaggi

Il tempo

Il luogo

La spiegazione

Il mito è un racconto fantastico molto antico che spiega l’origine del mondo, degli esseri umani, delle stelle, dei pianeti…

Ang-ngalo

Francesca Lazzarato, Vinicio Ongini, La fata della luna, Mondadori Ragazzi

All’inizio dei tempi, il Cielo e la Terra si stendevano sempre uguali da orizzonte a orizzonte, e nessuno li abitava, nessuno, tranne il gigante Ang-ngalo, i cui capelli sfioravano le nuvole.

Ang-ngalo non aveva niente da fare e nessun posto dove andare, così si sedette e cominciò a fare dei mucchietti di terra, uno qui e uno là, uno più alto e uno più basso. Quando ebbe finito, il mondo era pieno di montagne.

A un certo punto, poi, cominciò a far pipì, un po’ da una parte e un po’ dall’altra. E quando smise, si erano formati mari e oceani.

Quindi Ang-ngalo ebbe voglia di passeggiare avanti e indietro, e camminò e camminò, lasciando impronte profonde dove la terra era più morbida.

Quando si fermò, dappertutto c’erano crepacci e profonde buche, che ben presto furono riempite dall’acqua e divennero laghi.

Infine Ang-ngalo si guardò intorno e vide che il mondo era molto cambiato: c’erano monti e oceani, mari e laghi, vallate e pianure.

– Che bello! – disse il gigante. – Ora ci manca solo qualcuno che mi faccia compagnia.

Così spezzò una canna di bambù, ci sputò dentro, la richiuse e la gettò in mare. Da quello sputo nacquero il primo uomo e la prima donna, e tutti noi siamo loro figli.

I fatti

 Il testo racconta dei fatti che sono:

  realmente accaduti.

  frutto della fantasia.

I personaggi

 Chi è il protagonista di questo racconto?  

 È un personaggio:

  reale.

  fantastico.

Il tempo

 Quando si svolgono i fatti? Sottolinea nel testo la frase che lo dice.

Il luogo

 Dove si svolgono i fatti?

  In un luogo non definito con precisione.

  Sulla Terra, prima che fosse come la conosciamo.

La spiegazione

 Che cosa vuole spiegare questo antico mito?

  Come è stato creato il mondo e come sono nati gli uomini e le donne.

  Come è nato il gigante Ang-ngalo.

Il mito

Che cos’è

È un testo che racconta fatti fantastici per spiegare l’origine del mondo o di alcuni fenomeni della natura.

Come è fatta

 Inizio: ciò che si vuole presentare non esiste ancora.

 Svolgimento: accadono alcuni fatti che cambiano le cose.

 Conclusione: qualcosa di nuovo nasce o certe cose sono cambiate.

Che cosa contiene

 Personaggi fantastici: divinità o giganti o anche elementi della natura (Sole, stelle, pianeti, animali…) che agiscono come persone.

 Luoghi: la Terra o il Cielo.

 Tempo: un passato lontanissimo.