Filastrocca delle regole del gioco, B. Tognolini

Il Testo poetico Parole chiave: filastrocche - gioco, regole, scuola Filastrocca delle regole del gioco Bruno Tognolini, Le filastrocche della Melevisione, Gallucci Anguria rossa, invidia verde ← Bravo chi vince e bravo chi perde ← Cieli vicini, traguardi lontani Chi ha perso ieri vincerà domani Grande campione, ricordati questo Chi ha vinto male perderà presto Penna di foglia, piuma di oca Perde chi imbroglia, vince chi gioca. Tanti tipi di testo La rima baciata e alternata Nelle due filastrocche, collega le rime fra loro come nell’esempio. Poi rispondi. Nella “Filastrocca delle regole del gioco”: fanno rima sempre due versi vicini (rima baciata). le rime si ripetono un verso sì e un verso no (rima alternata). Nella filastrocca “La scuola”: fanno rima sempre due versi vicini (rima baciata). le rime si ripetono un verso sì e un verso no (rima alternata). Ci penso Imparare a perdere La “Filastrocca delle regole del gioco” dice che, quando si gioca, non è importante vincere, ma rispettare le regole del gioco, i compagni e gli avversari. Tu riesci sempre a comportarti così quando giochi?

Il Testo poetico  Parole chiave: filastrocche - gioco, regole, scuola

Filastrocca delle regole del gioco

Bruno Tognolini, Le filastrocche della Melevisione, Gallucci

Anguria rossa, invidia verde

Bravo chi vince e bravo chi perde

Cieli vicini, traguardi lontani

Chi ha perso ieri vincerà domani

Grande campione, ricordati questo

Chi ha vinto male perderà presto

Penna di foglia, piuma di oca

Perde chi imbroglia, vince chi gioca.