Leo il sognatore, S. Roncaglia

Il testo descrittivo Parole chiave: descrizione di persona - bambini, sogni a occhi aperti Leo il sognatore Adatt. da Silvia Roncaglia, Cartaruga e Lumacarta, Giunti Junior Leo è piccolo per la sua età e a nessuno viene in mente di chiamarlo Leonardo: un nome troppo lungo e importante per un bambino. Così minuto, con quel musetto da cucciolo tutt’occhi. Gli occhi sono grandi, quelli sì, esagerati. Anche a scuola lo chiamano Leo ma, molto più spesso, tutti lo chiamano “lumachina” o “tartaruga”. Eh sì, Leo è lento, lentissimo: è un sognatore e gli capita spesso di perdersi nelle sue fantasticherie. – Dai, lumachina, a cosa stai pensando adesso? – sospira la maestra. – Su tartaruga, è ora di uscire! Come al solito faremo tardi! – si spazientisce la mamma. Ma Leo si allaccia una scarpa sola e si scorda dell’altra. Scrive un mezzo pensiero e lo lascia lì, incompleto, per seguire chissà quali più lievi pensieri nati, oltre quei grandi occhi sognanti, nel teatrino della sua mente. Scrivo Descrivi sul quaderno un tuo compagno o una tua compagna di classe. Segui e arricchisci la traccia. Presentazione: come si chiama, quanti anni ha… Aspetto fisico: corporatura, statura, viso, come si veste… Carattere e comportamento: che tipo è, quali comportamenti e abitudini ha… Tanti tipi di testo La descrizione di persona La descrizione di Leo evidenzia l’aspetto fisico, il carattere e il comportamento del bambino. Sottolinea nel testo con i colori indicati le parti che si riferiscono a questi tre aspetti.
Il testo descrittivo  Parole chiave: descrizione di persona - bambini, sogni a occhi aperti Leo il sognatore Adatt. da Silvia Roncaglia, Cartaruga e Lumacarta, Giunti Junior Leo è piccolo per la sua età e a nessuno viene in mente di chiamarlo Leonardo: un nome troppo lungo e importante per un bambino. Così minuto, con quel musetto da cucciolo tutt’occhi. Gli occhi sono grandi, quelli sì, esagerati. Anche a scuola lo chiamano Leo ma, molto più spesso, tutti lo chiamano “lumachina” o “tartaruga”. Eh sì, Leo è lento, lentissimo: è un sognatore e gli capita spesso di perdersi nelle sue fantasticherie. – Dai, lumachina, a cosa stai pensando adesso? – sospira la maestra. – Su tartaruga, è ora di uscire! Come al solito faremo tardi! – si spazientisce la mamma. Ma Leo si allaccia una scarpa sola e si scorda dell’altra. Scrive un mezzo pensiero e lo lascia lì, incompleto, per seguire chissà quali più lievi pensieri nati, oltre quei grandi occhi sognanti, nel teatrino della sua mente. Scrivo  Descrivi sul quaderno un tuo compagno o una tua compagna di classe. Segui e arricchisci la traccia.  Presentazione: come si chiama, quanti anni ha…  Aspetto fisico: corporatura, statura, viso, come si veste…  Carattere e comportamento: che tipo è, quali comportamenti e abitudini ha… Tanti tipi di testo   La descrizione di persona  La descrizione di Leo evidenzia l’aspetto fisico, il carattere e il comportamento del bambino. Sottolinea nel testo con i colori indicati le parti che si riferiscono a questi tre aspetti.