Jorinda e Joringhello, G. Padoan

Il Racconto fantastico - la fiaba Parole chiave: streghe, fate, incantesimi Jorinda e Joringhello Gianni Padoan, 366… e più fiabe, Fabbri Jorinda e Joringhello si amavano teneramente e stavano per sposarsi. Un giorno andarono a fare una passeggiata nel bosco, ma si smarrirono. Gira e gira, scorsero tra gli alberi un castello. – Guarda! – disse il giovane. – Chiù-chiù – si sentì rispondere. Si girò e, invece della fidanzata, si trovò accanto un usignolo. Ma c’era anche una civetta che volteggiava più in alto. L’uccellaccio girò intorno a un grosso tronco e ne uscì dall’altra parte, ma adesso era una vecchia brutta e curva. Joringhello comprese che era una strega e la supplicò di restituirgli la sua Jorinda. Pianse, minacciò, ma tutto fu inutile. Non gli rimase che starsene nei pressi del castello, e sperare. Una notte, in sogno, gli apparve una fata, che gli mostrò un fiore rosso con una perla in mezzo. Joringhello, all’alba, prese a cercarlo, e finalmente trovò una rosa con una goccia di rugiada che scintillava tra i petali. Era la rosa dell’amore, la più potente delle bacchette magiche. Con essa il giovane entrò nel castello e si trovò in una stanza piena di uccelli prigionieri in gabbia. Joringhello comprese che erano tutte fanciulle trasformate in uccelli dalla strega. Ma come ritrovare, tra tante, la sua Jorinda? Soltanto gli usignoli erano più di settemila! Mentre cercava, il giovane vide la strega che fuggiva con una gabbietta in mano. Joringhello le fu addosso in due balzi. La strega gli sputò addosso fiele e veleno, ma i suoi malefici poteri erano innocui contro la rosa dell’amore. Il giovane toccò la vecchia con il fiore e le fece perdere ogni potere. L’incantesimo si ruppe e gli uccelli ritornarono belle fanciulle. Anche Jorinda, che andò via abbracciata al suo Joringhello. Disegno Come immagini la strega di questa fiaba? Disegnala in questo spazio. Il fiele è un liquido molto amaro. Gioco C’è una fiaba che ti piace particolarmente? Raccontala ai compagni, ma senza dire il titolo e il nome dei protagonisti… loro dovranno indovinare quale fiaba è. Tanti tipi di testo Gli elementi della fiaba Collega i personaggi alle funzioni. La strega Joringhello La fata Protagonista Antagonista Aiutante Quale difficoltà deve superare il protagonista? Ci sono oggetti magici? Se sì, quali? Sottolinea il lieto fine.

Il Racconto fantastico - la fiaba   Parole chiave: streghe, fate, incantesimi

Jorinda e Joringhello

Gianni Padoan, 366… e più fiabe, Fabbri

Jorinda e Joringhello si amavano teneramente e stavano per sposarsi. Un giorno andarono a fare una passeggiata nel bosco, ma si smarrirono. Gira e gira, scorsero tra gli alberi un castello.

– Guarda! – disse il giovane.

– Chiù-chiù – si sentì rispondere.

Si girò e, invece della fidanzata, si trovò accanto un usignolo. Ma c’era anche una civetta che volteggiava più in alto. L’uccellaccio girò intorno a un grosso tronco e ne uscì dall’altra parte, ma adesso era una vecchia brutta e curva.

Joringhello comprese che era una strega e la supplicò di restituirgli la sua Jorinda. Pianse, minacciò, ma tutto fu inutile.

Non gli rimase che starsene nei pressi del castello, e sperare.

Una notte, in sogno, gli apparve una fata, che gli mostrò un fiore rosso con una perla in mezzo. Joringhello, all’alba, prese a cercarlo, e finalmente trovò una rosa con una goccia di rugiada che scintillava tra i petali.

Era la rosa dell’amore, la più potente delle bacchette magiche. Con essa il giovane entrò nel castello e si trovò in una stanza piena di uccelli prigionieri in gabbia. Joringhello comprese che erano tutte fanciulle trasformate in uccelli dalla strega. Ma come ritrovare, tra tante, la sua Jorinda? Soltanto gli usignoli erano più di settemila!

Mentre cercava, il giovane vide la strega che fuggiva con una gabbietta in mano. Joringhello le fu addosso in due balzi. La strega gli sputò addosso fiele e veleno, ma i suoi malefici poteri erano innocui contro la rosa dell’amore.

Il giovane toccò la vecchia con il fiore e le fece perdere ogni potere. L’incantesimo si ruppe e gli uccelli ritornarono belle fanciulle. Anche Jorinda, che andò via abbracciata al suo Joringhello.

Tanti tipi di testo   Gli elementi della fiaba

 Collega i personaggi alle funzioni.

La strega Joringhello La fata

Protagonista Antagonista Aiutante

 Quale difficoltà deve superare il protagonista?

 

 Ci sono oggetti magici? Se sì, quali?

 

 Sottolinea il lieto fine.