Dieci giorni senza schermi: sì o no?, S. Rigal-Goulard

SFIDE E AVVENTURE PAROLE CHIAVE: racconto realistico - tempo libero, tecnologie, preferenze Dieci giorni senza schermi: sì o no? Adatt. da Sophie Rigal-Goulard, Dieci giorni senza schermi? Che sfida!, Einaudi Ragazzi Se vi dico dieci giorni senza schermi , che cosa vi viene in mente? Da un lato all altro della classe, ci guardiamo ridacchiando. La signora Guégan, la nostra maestra, a volte, ha delle idee così assurde A proposito di schermi, Louis, che ne dici di venire da me a giocare alla PS4 quando usciamo? mi dice sottovoce Gordon, il mio migliore amico. Allora? insiste la maestra. Dieci miseri giorni senza che mettiate uno schermo davanti agli occhi. Niente televisione, niente console, niente computer nemmeno il cellulare che vi prestano i vostri genitori. A quelle parole, scoppio a ridere fortissimo. Che assurdità! D altronde io sono fatto così, quando sento una barzelletta non riesco a trattenermi. Gordon mi segue a ruota. La risata, dopo un attimo, si diffonde tra i banchi come un epidemia. E allora, è l ilarità generale. Be , quasi generale. Potrebbe essere carino provare. Non mi giro neanche. So già chi è stato a dire quell idiozia. Potremmo provare tutti insieme, insiste Paloma. Ci giriamo a guardarla, allibiti, mentre la maestra spiega: Volevo proporvi proprio un esperienza del genere, Paloma. Tutti gli studenti della classe, per un periodo, potrebbero provare a stare senza schermi. Questa volta non ride nessuno. Anzi, c è un silenzio di tomba. CI PENSO Senza schermi Come ti sentiresti se, per dieci giorni, dovessi rimanere senza schermi ? Che cosa potresti fare? 148

Dieci giorni senza schermi: sì o no?, S. Rigal-Goulard