Il filo magico - Letture 3 Sfoglialibro

IL TESTO DESCRITTIVO Camminando sul sentiero, passava davanti ai grandi castagni e seguiva le luci. A un certo punto tra le chiome di due alberi si aprì un drappo azzurro: un pezzo di cielo! E in quel piccolo cielo saliva una nuvola bianca e, dove arrivava lei, le luci si spegnevano e il bosco diventava buio. Ma se morivano qui, altre si accendevano più in là. Allora correva avanti a cercare le luci che nascevano. Avanti, più avanti Nel silenzio Luca udiva solo il rumore dei suoi passi e all improvviso: ta, uno sparo. E poi altri spari: ta ta ta ta ta ta. Chi spara nel bosco? Intorno non c era nessuno. Più che spari sembravano colpi di un batterista. Ma l orchestra dov è? Camminò nella direzione del suono e, pochi passi avanti, eccolo il suonatore: è un uccello. aggrappato al tronco di un albero e picchia col becco sulla corteccia. Ma perché picchia? Luca non sapeva che il batterista era il picchio che stava pranzando: a colpi di becco cercava larve di insetti nascoste tra le rughe della corteccia e le ingoiava. TANTI TIPI DI TESTO Sgargianti vuol dire molto vistose, dai colori vivaci. Un drappo è un pezzo di stoffa. Gli aggettivi e i dati dei sensi Cerchia nel testo questi nomi: ombra macchie erbe fiori e sassi bosco sasso colore profumo rami castagni drappo nuvola Copiali sul quaderno e accanto a ciascuno scrivi l aggettivo o gli aggettivi che a questi si riferiscono. I nomi con gli aggettivi che hai trovato nel brano indicano quasi tutti cose che Luca coglie con la vista; sono dati visivi. Ma c è anche un dato dell olfatto. Lo hai trovato? Cerchialo con il colore che vuoi. Alla fine Luca mette in moto anche l udito. Che cosa sente? Completa. Prima sente solo . poi sente .... . . 57
Il filo magico - Letture 3 Sfoglialibro