Riassumere le informazioni

SCRITTURA IL RIASSUNTO RIASSUMERE LE INFORMAZIONI 1 Leggi il seguente testo informativo. La vita nel villaggio neolitico Il villaggio di solito sorgeva vicino a un fiume o a un lago. L’acqua era un bene prezioso e insostituibile per la vita degli abitanti, per gli animali, per irrigare i campi di grano e di orzo. 1a acqua Per lavorare la terra, curare le piante e allevare gli animali, gli uomini dovevano vivere vicino ai campi e ai recinti. Perciò cominciarono a costruire abitazioni fatte per durare nel tempo di forma e materiali diversi. 2a Le capanne avevano forma circolare; erano costruite con canne, graticci e ricoperte di fango. 3a C’erano poi case quadrangolari in pietra o mattoni, realizzati con paglia impastata a fango. Il tetto era di paglia e frasche. 4a C’erano anche abitazioni sull’acqua, le palafitte, appoggiate a una piattaforma di legno sostenuta da pali fissati sul fondo di un fiume o di un lago. 5a Spesso le abitazioni del villaggio erano circondate da palizzate e rami spinosi per proteggersi dagli animali selvatici. 6a Nel villaggio c’erano anche le stalle, il granaio e il forno per il pane. 7a Inoltre uomini, donne e anche bambini si dividevano i compiti specializzandosi in diversi lavori. Le donne, oltre ad allevare i figli, filavano, tessevano, cucivano gli abiti, facevano il pane, fabbricavano recipienti in ceramica. Il loro ruolo era molto importante nella comunità e conoscevano i segreti della semina e i benefici di certe piante. M. C. Peccianti, Tutti in Bici. Storia e Geografia, 3a, Giunti Scuola 8a 2 Il testo che hai letto è diviso in sequenze. Scrivi accanto a ogni parola chiave il numero della sequenza corrispondente. Poi copia le parole al posto giusto accanto al brano. 1 acqua capanne case quadrangolari altre costruzioni palafitte case donne recinzioni 3 Per ogni sequenza scrivi una breve frase che la riassuma. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. Le parole chiave ti aiutano!

SCRITTURA IL RIASSUNTO

RIASSUMERE LE INFORMAZIONI

1 Leggi il seguente testo informativo.

La vita nel villaggio neolitico

Il villaggio di solito sorgeva vicino a un fiume o a un lago.
L’acqua era un bene prezioso e insostituibile per la vita degli abitanti, per gli animali, per irrigare i campi di grano e di orzo.

Per lavorare la terra, curare le piante e allevare gli animali, gli uomini dovevano vivere vicino ai campi e ai recinti. Perciò cominciarono a costruire abitazioni fatte per durare nel tempo di forma e materiali diversi.

Le capanne avevano forma circolare; erano costruite con canne, graticci e ricoperte di fango.

C’erano poi case quadrangolari in pietra o mattoni, realizzati con paglia impastata a fango. Il tetto era di paglia e frasche.

C’erano anche abitazioni sull’acqua, le palafitte, appoggiate a una piattaforma di legno sostenuta da pali fissati sul fondo di un fiume o di un lago.

Spesso le abitazioni del villaggio erano circondate da palizzate e rami spinosi per proteggersi dagli animali selvatici.

Nel villaggio c’erano anche le stalle, il granaio e il forno per il pane.

Inoltre uomini, donne e anche bambini si dividevano i compiti specializzandosi in diversi lavori. Le donne, oltre ad allevare i figli, filavano, tessevano, cucivano gli abiti, facevano il pane, fabbricavano recipienti in ceramica. Il loro ruolo era molto importante nella comunità e conoscevano i segreti della semina e i benefici di certe piante.

M. C. Peccianti, Tutti in Bici. Storia e Geografia, 3a, Giunti Scuola

2 Il testo che hai letto è diviso in sequenze. Scrivi accanto a ogni parola chiave il numero della sequenza corrispondente. Poi copia le parole al posto giusto accanto al brano.

3 Per ogni sequenza scrivi una breve frase che la riassuma.

1. 

2. 

3. 

4. 

5. 

6. 

7. 

8.