Il calore e i materiali – LABORATORIO: Materiali in cucina

Scienze Il calore Il calore e i materiali Come già sai, ogni cosa è fatta di materia. I materiali sono le materie prime che ci servono per costruire gli oggetti e hanno caratteristiche diverse. I materiali vengono scelti in base alla funzione che devono avere gli oggetti che vogliamo costruire. Di fronte al calore, materiali diversi si comportano in maniera diversa. Per esempio i metalli lasciano passare facilmente il calore e perciò sono chiamati buoni conduttori. Altri materiali, come il legno e il polistirolo, lasciano passare con difficoltà il calore e perciò sono chiamati cattivi conduttori o isolanti. Faccio lo scienziato Materiali in cucina 1 Osserva un fenomeno. In cucina si usano oggetti di materiali diversi, come il metallo, il legno e il polistirolo. 2 Poni una domanda. Come mai? Forse perché questi materiali si comportano in maniera diversa quando vengono riscaldati? 3 Formula delle ipotesi. Il metallo a contatto con il calore si riscalda velocemente. Il legno a contatto con il calore si riscalda più lentamente. Il polistirolo a contatto con il calore non si riscalda. 4 Fai un esperimento. Con l’aiuto di un adulto, riempi una bacinella di acqua calda e appoggia sul bordo una bacchetta di rame, una di legno e una di polistirolo. Aspetta qualche minuto, quindi tocca le bacchette. 5 Registra i dati. La bacchetta di rame si è riscaldata; la bacchetta di legno è appena tiepida; la bacchetta di polistirolo sembra uguale a prima. 6 Scrivi la conclusione. Il metallo è . Il legno e il polistirolo sono .
Scienze Il calore Il calore e i materiali Come già sai, ogni cosa è fatta di materia. I materiali sono le materie prime che ci servono per costruire gli oggetti e hanno caratteristiche diverse. I materiali vengono scelti in base alla funzione che devono avere gli oggetti che vogliamo costruire. Di fronte al calore, materiali diversi si comportano in maniera diversa. Per esempio i metalli lasciano passare facilmente il calore e perciò sono chiamati buoni conduttori. Altri materiali, come il legno e il polistirolo, lasciano passare con difficoltà il calore e perciò sono chiamati cattivi conduttori o isolanti.  Faccio lo scienziato Materiali in cucina   1 Osserva un fenomeno. In cucina si usano oggetti di materiali diversi, come il metallo, il legno e il polistirolo.   2 Poni una domanda. Come mai? Forse perché questi materiali si comportano in maniera diversa quando vengono riscaldati?   3 Formula delle ipotesi.  Il metallo a contatto con il calore si riscalda velocemente.  Il legno a contatto con il calore si riscalda più lentamente.  Il polistirolo a contatto con il calore non si riscalda.   4 Fai un esperimento.  Con l’aiuto di un adulto, riempi una bacinella di acqua calda e appoggia sul bordo una bacchetta di rame, una di legno e una di polistirolo.  Aspetta qualche minuto, quindi tocca le bacchette.   5 Registra i dati.  La bacchetta di rame si è riscaldata; la bacchetta di legno è appena tiepida; la bacchetta di polistirolo sembra uguale a prima.   6 Scrivi la conclusione.  Il metallo è  .  Il legno e il polistirolo sono  .