Il mare

Geografia Gli ambienti di acqua Il mare Il mare è un’immensa distesa di acqua salata che ricopre circa i tre quarti della superficie terrestre. La profondità dei mari varia perché nel fondo marino ci sono pianure e rilievi. Le cime delle montagne che emergono dall’acqua formano le isole. Un gruppo di isole vicine forma un arcipelago. Il punto in cui il mare tocca la terra si chiama costa. Le coste sono alte e rocciose dove le montagne scendono a picco sul mare. In altri punti il mare incontra pendii poco inclinati, quasi pianeggianti. La costa in questo caso è bassa e con spiagge sabbiose. Dove la costa si allunga nel mare con una sporgenza montuosa si ha un promontorio. La penisola invece è una lingua di terra bagnata dal mare su tre lati. Nella costa possono esserci delle rientranze. Quando sono piccole si chiamano baie; quando sono grandi vengono dette golfi. Dove la costa è più riparata dalla forza delle onde, vengono costruiti i porti. Capisco e studio Osserva il disegno e scrivi al posto giusto nei cartellini le seguenti parole: costa alta costa bassa isola baia promontorio I movimenti del mare Il mare è sempre in movimento. Il vento infatti solleva la parte più superficiale dell’acqua e forma le onde. Sulle spiagge il livello del mare si alza e si abbassa ogni giorno a causa delle maree: l’acqua del mare non aumenta né diminuisce ma viene sollevata verso l’alto per la forza di attrazione della Luna, all'incirca due volte al giorno.

Geografia Gli ambienti di acqua

Il mare

Il mare è un’immensa distesa di acqua salata che ricopre circa i tre quarti della superficie terrestre.

La profondità dei mari varia perché nel fondo marino ci sono pianure e rilievi. Le cime delle montagne che emergono dall’acqua formano le isole. Un gruppo di isole vicine forma un arcipelago.

Il punto in cui il mare tocca la terra si chiama costa. Le coste sono alte e rocciose dove le montagne scendono a picco sul mare. In altri punti il mare incontra pendii poco inclinati, quasi pianeggianti. La costa in questo caso è bassa e con spiagge sabbiose.

Dove la costa si allunga nel mare con una sporgenza montuosa si ha un promontorio. La penisola invece è una lingua di terra bagnata dal mare su tre lati.

Nella costa possono esserci delle rientranze. Quando sono piccole si chiamano baie; quando sono grandi vengono dette golfi.

Dove la costa è più riparata dalla forza delle onde, vengono costruiti i porti.

I movimenti del mare

Il mare è sempre in movimento. Il vento infatti solleva la parte più superficiale dell’acqua e forma le onde.

Sulle spiagge il livello del mare si alza e si abbassa ogni giorno a causa delle maree: l’acqua del mare non aumenta né diminuisce ma viene sollevata verso l’alto per la forza di attrazione della Luna, all'incirca due volte al giorno.