I primi villaggi

STORIA Il Neolitico I primi villaggi 1 Leggi il testo e rispondi alle domande sul quaderno. Con la nascita dell’agricoltura e dell’allevamento, gli uomini cominciarono a modificare l’ambiente per adattarlo ai loro bisogni: disboscarono ampi territori per far posto ai campi coltivati e ai villaggi. I primi villaggi sorsero spesso vicino ai fiumi, in modo da avere a disposizione l’acqua per gli animali e per coltivare i campi. Ben presto le tende e le capanne furono sostituite da vere e proprie case costruite con i più svariati materiali: pietre, legno, paglia, argilla. Le forme delle costruzioni variavano molto da zona a zona. A volte i villaggi erano circondati da palizzate di legno o da muretti di pietra che servivano soprattutto per difendersi dagli animali feroci. Perché gli uomini decisero di disboscare ampi territori? Perché i villaggi sorgevano vicino a corsi d’acqua? Perché l’uomo comincia a costruire case più stabili delle tende? Perché a volte i villaggi erano circondati da fortificazioni? 2 Il disegno mostra una ricostruzione del villaggio neolitico di Catal Huyuk, nell’attuale Turchia, risalente a circa 9 mila anni fa. Osserva il disegno e completa la descrizione con le seguenti parole: scale magazzini rettangolare mattoni strade piatto tetti Le case del villaggio avevano una forma ...................................... con il tetto ...................................... ed erano costruite una a ridosso dell’altra; i muri erano fatti con ...................................... di fango e paglia seccati al sole. Non c’erano ...................................... si camminava sopra i ....................................... , sui quali si saliva tramite ...................................... . Oltre alle abitazioni per le famiglie, c’erano anche ....................................... per conservare le scorte di cibo.

STORIA Il Neolitico

I primi villaggi

1 Leggi il testo e rispondi alle domande sul quaderno.

Con la nascita dell’agricoltura e dell’allevamento, gli uomini cominciarono a modificare l’ambiente per adattarlo ai loro bisogni: disboscarono ampi territori per far posto ai campi coltivati e ai villaggi. I primi villaggi sorsero spesso vicino ai fiumi, in modo da avere a disposizione l’acqua per gli animali e per coltivare i campi. Ben presto le tende e le capanne furono sostituite da vere e proprie case costruite con i più svariati materiali: pietre, legno, paglia, argilla. Le forme delle costruzioni variavano molto da zona a zona.

A volte i villaggi erano circondati da palizzate di legno o da muretti di pietra che servivano soprattutto per difendersi dagli animali feroci.


 Perché gli uomini decisero di disboscare ampi territori?

 Perché i villaggi sorgevano vicino a corsi d’acqua?

 Perché l’uomo comincia a costruire case più stabili delle tende?

 Perché a volte i villaggi erano circondati da fortificazioni?

2 Il disegno mostra una ricostruzione del villaggio neolitico di Catal Huyuk, nell’attuale Turchia, risalente a circa 9 mila anni fa.

Osserva il disegno e completa la descrizione con le seguenti parole:

scale   magazzini   rettangolare   mattoni   strade   piatto   tetti

Le case del villaggio avevano una forma ...................................... con il tetto ...................................... ed erano costruite una a ridosso dell’altra; i muri erano fatti con ...................................... di fango e paglia seccati al sole. Non c’erano ...................................... si camminava sopra i ....................................... , sui quali si saliva tramite ...................................... . Oltre alle abitazioni per le famiglie, c’erano anche ....................................... per conservare le scorte di cibo.