La lavorazione dei metalli

STORIA Il Neolitico La lavorazione dei metalli 1 Completa il testo con le seguenti parole. metalli resistenti pietra solidificava rame fuso rotti stampo di pietra Il primo metallo a essere lavorato fu il ........................... . All’inizio il rame veniva lavorato a freddo, battuto con una ............................ per formare lamine sottili. In seguito si scoprì che i ............................ intrappolati nelle rocce fondevano con il calore. Il metallo ............................ versato in uno ............................ , una volta raffreddato, si ............................ e assumeva la forma dello stampo. In questo modo si potevano riparare utensili ............................ e creare oggetti nuovi più ............................ . 2 Leggi e rispondi. Dopo il rame, gli uomini impararono a usare l'oro, lo stagno e il piombo. Scoprirono che fondendo insieme due di essi si otteneva un nuovo metallo, molto più duro e resistente. Quali erano i due che si potevano fondere insieme? .......................... e ........................... . Qual era il nuovo metallo ottenuto? Ferro Acciaio Bronzo 3 Cancella dalla frase il completamento sbagliato. Nel Neolitico inizia l’età della pietra / l’età dei metalli. Gli strumenti in pietra e legno sono più resistenti / fragili di quelli costruiti in metallo. L’oro è un metallo prezioso che veniva utilizzato per fabbricare strumenti agricoli / decorazioni e ornamenti. 4 Indica se queste affermazioni sono vere (V) o false (F). Il primo metallo a essere lavorato fu il ferro. V F Il rame veniva fuso e colato in stampi di pietra. V F I metalli non avevano vantaggi rispetto alla pietra. V F Il bronzo è un metallo che si trova intrappolato nelle rocce. V F Nel Neolitico si lavoravano anche l’oro e l’argento. V F
STORIA Il Neolitico La lavorazione dei metalli 1 Completa il testo con le seguenti parole. metalli   resistenti   pietra   solidificava   rame   fuso   rotti   stampo di pietra Il primo metallo a essere lavorato fu il ........................... . All’inizio il rame veniva lavorato a freddo, battuto con una ............................ per formare lamine sottili. In seguito si scoprì che i ............................ intrappolati nelle rocce fondevano con il calore. Il metallo ............................ versato in uno ............................ , una volta raffreddato, si ............................ e assumeva la forma dello stampo. In questo modo si potevano riparare utensili ............................ e creare oggetti nuovi più ............................ . 2 Leggi e rispondi. Dopo il rame, gli uomini impararono a usare l'oro, lo stagno e il piombo. Scoprirono che fondendo insieme due di essi si otteneva un nuovo metallo, molto più duro e resistente.  Quali erano i due che si potevano fondere insieme? .......................... e ........................... .  Qual era il nuovo metallo ottenuto?   Ferro   Acciaio   Bronzo 3 Cancella dalla frase il completamento sbagliato.  Nel Neolitico inizia l’età della pietra / l’età dei metalli.  Gli strumenti in pietra e legno sono più resistenti / fragili di quelli costruiti in metallo.  L’oro è un metallo prezioso che veniva utilizzato per fabbricare strumenti agricoli / decorazioni e ornamenti. 4 Indica se queste affermazioni sono vere (V) o false (F).  Il primo metallo a essere lavorato fu il ferro.  V F  Il rame veniva fuso e colato in stampi di pietra.   V F  I metalli non avevano vantaggi rispetto alla pietra.   V F  Il bronzo è un metallo che si trova intrappolato nelle rocce.   V F  Nel Neolitico si lavoravano anche l’oro e l’argento.   V F