Da dove veniamo? - LABORATORIO: Il cranio di Toumai

Storia I nostri antenati Da dove veniamo? Se tu volessi trovare i resti fossili dei primi ominini, dove andresti a cercare? Uno dei posti più probabili per fare ritrovamenti è dove ancora oggi vivono le scimmie antropomorfe e in particolare lo scimpanzé: l’Africa. I primi antenati Proprio in Africa sono stati trovati i resti dei nostri primi antenati. Uno dei più antichi risale a 7 milioni di anni fa e viene chiamato Toumai. Toumai aveva il cranio piccolo e il volto scimmiesco. Viveva nella foresta, che allora ricopriva vaste zone della Terra. Gli studiosi hanno scoperto che Toumai sapeva camminare eretto. Altri resti molto antichi ritrovati in Africa appartengono a un ominine che ha vissuto tra i 5 e i 4 milioni di anni fa. Si tratta di Ardipithecus. “Ardi” camminava eretto, ma aveva mani e piedi grandi e ricurvi adatti per arrampicarsi. Il suo cranio era molto piccolo e il volto scimmiesco. La cosa straordinaria è che questo nostro lontano parente, pur vivendo nella foresta, aveva sviluppato un modo di spostarsi tutto particolare: si muoveva dritto ed eretto tra gli alberi, ma poteva anche spostarsi a terra. Come avrai capito, i nostri antichissimi antenati avevano volti simili alle scimmie e cervelli piccoli, ma cominciavano a sperimentare nuovi modi di camminare eretti su due gambe. Toumai e Ardi potrebbero essersi incontrati e aver conosciuto anche le più antiche specie di Australopiteco, un ominine di cui parleremo più avanti. Capisco e studio Rileggi il testo di queste pagine e sottolinea con i colori indicati le caratteristiche del volto, del cranio e il modo di camminare di Toumai e di Ardi. Il cespuglio evolutivo Dal ramo che da Panomo porta a Homo cominciano a spuntare i primi cespugli: sono i nostri primi antenati. Faccio lo storico Osserva la posizione del foro della colonna vertebrale nel cranio di uno scimpanzé, dell’uomo moderno e di Toumai. Nel cranio dello scimpanzé il foro è dietro la nuca: questo indica che lo scimpanzé cammina prevalentemente su quattro zampe. Nell’uomo moderno il foro al centro del cranio indica l’andatura eretta. Come puoi vedere anche Toumai aveva il foro della colonna vertebrale quasi al centro, quindi poteva camminare quasi eretto. 1. scimpanzé 2. uomo 3. Toumai Carta d’identità Nome: Ardipithecus Età: 5-4 milioni di anni Distribuzione geografica: Etiopia (Africa) Habitat: foresta Caratteristiche fisiche: altezza 120 cm; peso 40 kg; mani e piedi per arrampicarsi, canini piccoli. Cranio: 300-350 cm3 Dieta: onnivora Tecnologia: nessun ritrovamento Particolarità: si spostava eretto tra gli alberi Incontri possibili: con Toumai e con i primi Australopitechi Antenati: sconosciuti Discendenti: forse gli Australopitechi Cranio di Ardipithecus.
Storia I nostri antenati Da dove veniamo? Se tu volessi trovare i resti fossili dei primi ominini, dove andresti a cercare? Uno dei posti più probabili per fare ritrovamenti è dove ancora oggi vivono le scimmie antropomorfe e in particolare lo scimpanzé: l’Africa. I primi antenati Proprio in Africa sono stati trovati i resti dei nostri primi antenati. Uno dei più antichi risale a 7 milioni di anni fa e viene chiamato Toumai. Toumai aveva il cranio piccolo e il volto scimmiesco. Viveva nella foresta, che allora ricopriva vaste zone della Terra. Gli studiosi hanno scoperto che Toumai sapeva camminare eretto. Altri resti molto antichi ritrovati in Africa appartengono a un ominine che ha vissuto tra i 5 e i 4 milioni di anni fa. Si tratta di Ardipithecus. “Ardi” camminava eretto, ma aveva mani e piedi grandi e ricurvi adatti per arrampicarsi. Il suo cranio era molto piccolo e il volto scimmiesco. La cosa straordinaria è che questo nostro lontano parente, pur vivendo nella foresta, aveva sviluppato un modo di spostarsi tutto particolare: si muoveva dritto ed eretto tra gli alberi, ma poteva anche spostarsi a terra. Come avrai capito, i nostri antichissimi antenati avevano volti simili alle scimmie e cervelli piccoli, ma cominciavano a sperimentare nuovi modi di camminare eretti su due gambe. Toumai e Ardi potrebbero essersi incontrati e aver conosciuto anche le più antiche specie di Australopiteco, un ominine di cui parleremo più avanti. Capisco e studio  Rileggi il testo di queste pagine e sottolinea con i colori indicati le caratteristiche del volto, del cranio e il modo di camminare di Toumai e di Ardi. Il cespuglio evolutivo Dal ramo che da Panomo porta a Homo cominciano a spuntare i primi cespugli: sono i nostri primi antenati. Faccio lo storico Osserva la posizione del foro della colonna vertebrale nel cranio di uno scimpanzé, dell’uomo moderno e di Toumai. Nel cranio dello scimpanzé il foro è dietro la nuca: questo indica che lo scimpanzé cammina prevalentemente su quattro zampe. Nell’uomo moderno il foro al centro del cranio indica l’andatura eretta. Come puoi vedere anche Toumai aveva il foro della colonna vertebrale quasi al centro, quindi poteva camminare quasi eretto. 1. scimpanzé 2. uomo 3. Toumai Carta d’identità Nome: Ardipithecus Età: 5-4 milioni di anni Distribuzione geografica: Etiopia (Africa) Habitat: foresta Caratteristiche fisiche: altezza 120 cm; peso 40 kg; mani e piedi per arrampicarsi, canini piccoli. Cranio: 300-350 cm3 Dieta: onnivora Tecnologia: nessun ritrovamento Particolarità: si spostava eretto tra gli alberi Incontri possibili: con Toumai e con i primi Australopitechi Antenati: sconosciuti Discendenti: forse gli Australopitechi Cranio di Ardipithecus.