L’accensione del fuoco

Storia Il Paleolitico L’accensione del fuoco Gli scienziati sono certi che sia Homo erectus sia Homo heidelbergensis sapessero accendere e utilizzare il fuoco. Sono state infatti trovate le tracce di numerosi focolari associati ai resti di questi ominini. Il fuoco è una delle conquiste più importanti nella storia dell’uomo. Il fuoco scalda e permette di abitare luoghi più freddi; illumina la notte e tiene lontani gli animali; permette di cuocere il cibo e di renderlo più buono, sano e digeribile. Inoltre intorno al fuoco l’uomo comincia a raccontare storie e sviluppa così il linguaggio e la socialità. Capisco e studio Quali sono i vantaggi dell’uso del fuoco? Ricerca le informazioni nel testo e spiega a voce. Esistono due tecniche utilizzate nella Preistoria per l’accensione del fuoco: la percussione e lo sfregamento. La percussione Si picchiavano l’una contro l’altra due pietre; l’impatto provocava delle scintille che venivano fatte cadere su un mucchietto di paglia. Soffiandoci sopra, piano piano si accendeva un vero fuoco. Lo sfregamento Nella cavità di una tavoletta di legno veniva inserita una bacchetta. Girando velocemente le mani, la bacchetta ruotava nella cavità e produceva una polvere di legno incandescente. La polvere di legno veniva messa sulla paglia secca e, soffiando, si creava il fuoco.
Storia Il Paleolitico L’accensione del fuoco Gli scienziati sono certi che sia Homo erectus sia Homo heidelbergensis sapessero accendere e utilizzare il fuoco. Sono state infatti trovate le tracce di numerosi focolari associati ai resti di questi ominini. Il fuoco è una delle conquiste più importanti nella storia dell’uomo. Il fuoco scalda e permette di abitare luoghi più freddi; illumina la notte e tiene lontani gli animali; permette di cuocere il cibo e di renderlo più buono, sano e digeribile. Inoltre intorno al fuoco l’uomo comincia a raccontare storie e sviluppa così il linguaggio e la socialità. Capisco e studio  Quali sono i vantaggi dell’uso del fuoco? Ricerca le informazioni nel testo e spiega a voce. Esistono due tecniche utilizzate nella Preistoria per l’accensione del fuoco: la percussione e lo sfregamento. La percussione Si picchiavano l’una contro l’altra due pietre; l’impatto provocava delle scintille che venivano fatte cadere su un mucchietto di paglia. Soffiandoci sopra, piano piano si accendeva un vero fuoco. Lo sfregamento Nella cavità di una tavoletta di legno veniva inserita una bacchetta. Girando velocemente le mani, la bacchetta ruotava nella cavità e produceva una polvere di legno incandescente. La polvere di legno veniva messa sulla paglia secca e, soffiando, si creava il fuoco.