Il filo magico - Storia-Geografia 3 Sfoglialibro

IL PALEOLITICO Nome: HOMO ERGASTER Età: 2-1 milioni di anni Distribuzione geografica: Africa, Eurasia - Out of Africa 1 Habitat: tutti Caratteristiche fisiche: altezza 145-175 cm; peso 40-68 kg; bipede, gran camminatore. Cranio 700-850 cm3 Dieta: onnivora Tecnologia: chopper Incontri possibili: con Homo habilis e forse con Parantropo Antenati: Homo habilis o Australopiteco Discendenti: Homo heidelbergensis e Homo erectus STORIA Viveva in piccoli gruppi ed è il primo ominine ad avere la pelle completamente nuda, cioè priva di pelliccia: questa caratteristica lo favoriva in un ambiente caldo come la savana, perché quando si hanno pochi peli si suda di più e ci si raffredda più velocemente. Ergaster poteva quindi correre a lungo nella savana senza surriscaldarsi troppo e continuare a inseguire le prede fino a stancarle così tanto che poi erano più facili da catturare e colpire. Ergaster perfezionò la tecnica della caccia: non solo inseguiva gli animali per ore ma era anche capace di costruire delle trappole. La caccia era un lavoro di squadra: Ergaster aveva una capacità di linguaggio più evoluta e questo gli permetteva di organizzare bene le strategie di caccia con i suoi compagni. Non ci sono testimonianze certe che Ergaster sapesse produrre il fuoco, ma sicuramente era in grado di prelevare e custodire il fuoco che si generava in modo spontaneo. CAPISCO E STUDIO Sottolinea nel testo con i colori indicati le risposte alle seguenti domande. Quale caratteristica in particolare differenzia gli Ergaster dagli altri ominini? Quali vantaggi derivavano da questa caratteristica? Con l aiuto dell immagine e delle informazioni che puoi ricavare dal testo, spiega a voce come cacciava Ergaster. 35

Il filo magico - Storia-Geografia 3 Sfoglialibro