La ceramica

STORIA La ceramica Da sempre l uomo ha utilizzato contenitori per trasportare e conservare oggetti, liquidi e alimenti: usava grandi foglie, conchiglie e gusci di uova di uccello, intrecciava ceste di vimini. Già nel Paleolitico Homo sapiens aveva scoperto che alcune terre scaldate al fuoco si indurivano. Con questa tecnica aveva realizzato piccole immagini e statuette, ma mai contenitori. Durante il Neolitico, l uomo imparò a utilizzare l argilla, un materiale che si trovava facilmente lungo i fiumi, per costruire dei contenitori. L argilla si modellava con facilità, con il calore si induriva e diventava impermeabile. Con il passare del tempo gli uomini si resero conto che l argilla cotta vicino al fuoco o in forni appositi si asciugava più in fretta e diventava più resistente. Con questa tecnica, chiamata ceramica, si potevano realizzare oggetti e contenitori di varie forme, a seconda dell uso che se ne faceva: per bere, per conservare semi, per cucinare e per mangiare. La prima tecnica che fu adoperata per modellare vasi fu quella a colombino . Per rendere i vasi più belli si cominciò a decorarli e colorarli. Vasi neolitici di terracotta di varie forme. CAPISCO E STUDIO Le immagini rappresentano le fasi di fabbricazione di un vaso con la tecnica a colombino . Ordina le fasi di fabbricazione numerando da 1 a 4. 1 2 3 4 Infine si dipinge. Si mettono uno sull altro i rotolini in modo da dare la forma del vaso. Si formano rotolini di argilla, detti colombini. Con le mani si liscia il vaso fino a dargli la forma desiderata. 67
La ceramica